La prima parcella presentata dall’avvocato può essere sostituita da una seconda nel caso in cui questa non sia stata accettata dalla cliente.

Con la sentenza n.1284 del 18 gennaio 2013 la Seconda Sezione civile della Corte di Cassazione ha stabilito  che la nota spese inviata dall’avvocato non è vincolante  per il professionista che ne può spedire una di importo superiore se il cliente  non l’ha accettata. Nel caso di specie l’avvocato, dopo aver seguito una causa ereditaria, […]

error: Il sito è protetto da copyright!