Tra gli adempimenti disciplinati dal D.Lgs. 231/2007 spicca sicuramente per importanza quello dell’adeguata verifica, disciplinato dal Titolo II, capo I, del predetto Decreto. L’obbligo di adeguata verifica della clientela ha lo scopo di individuare il soggetto per il quale viene realizzata la prestazione professionale o reso un certo tipo di servizio e di focalizzare quale […]

Continua la lettura di... L’adeguata verifica della clientela alla luce delle novità introdotte dal D.Lgs. 90/2017

Avv. Luigi Ferrajoli 20 Luglio 2017

L’etichettatura di un prodotto alimentare è fattore di fondamentale valore per l’informazione del consumatore, rappresentando, al contempo, una importante opportunità per la rimozione di ostacoli e opacità rispetto alla libera circolazione delle merci. Il descritto fattore evidenzia la risalente ambiguità fra le finalità dello strumento giuridico in rassegna: da un lato, difatti, esso è volto […]

Continua la lettura di... Prodotti DOP e IGP: chi tutela i tutori. Il modello 231?

Avv. Luigi Ferrajoli 12 Luglio 2017

La forza repressiva del reato di corruzione tra privati nella sua nuova formulazione si percepisce anche dalla chiara inclusione nell’ambito di applicazione della norma, non solo delle società commerciali – come d’altronde già previsto inizialmente – ma anche di altri enti privati. La riforma del D.Lgs. 38/2017 prosegue sulla scia di quanto enunciato dall’art. 1 […]

Continua la lettura di... Enti non profit: il rischio corruttivo tra privati e i presidi 231

Il contratto di affidamento fiduciario rappresenta un negozio giuridico di matrice dottrinale che si pone in alternativa agli istituti del trust e dell’atto di destinazione di cui all’art. 2645 – ter c.c. con cui il soggetto affidante assegna all’affidatario determinati beni affinché siano gestiti a vantaggio di uno o più beneficiari, in esecuzione di uno specifico […]

Continua la lettura di... Il contratto di affidamento fiduciario alla luce della Legge n. 112/2016