La progressiva crescita degli interventi di ristrutturazione edilizia, in parte determinata dalle misure emergenziali introdotte in piena pandemia e confermate nella recente manovra di bilancio, conferisce specifica attualità alla tematica delle agevolazioni Iva previste per talune tipologie di interventi.

Continua la lettura »

Il rapporto tra liti tributarie pendenti e transazione fiscale è questione, da sempre, al centro di un accesso dibattito dottrinale.

Prima della riforma del 2016, secondo un’interpretazione confermata dalla Corte di Cassazione, gli effetti della transazione fiscale sul contenzioso tributario erano di eminente matrice estintiva: in altri termini, chiusa la transazione al contribuente non veniva riconosciuta alcuna possibilità di continuare a coltivare il contenzioso, di fatto risolvendosi in una sorta di acquiescenza all’originario atto impositivo impugnato.

Continua la lettura »

Dallo scorso autunno, dopo l’emanazione del documento di prassi ad opera del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, si è data concreta apertura agli Enti del Terzo Settore di usufruire delle agevolazioni previste dalla Riforma del 2017 (d.Lgs. n. 117/2017 – Codice del Terzo Settore), accedendo alla procedura di iscrizione all’apposito Registro Unico.

Il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) è, attualmente, comunque, istituito a livello nazionale presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, ma la gestione dello stesso avviene principalmente su base territoriale, attraverso l’opera degli uffici regionali e provinciali (per le province autonome di Trento e Bolzano).

Continua la lettura »

La tematica inerente al perimetro di legittimità di una pianificazione fiscale aggressiva ad opera di un operatore economico comunitario impatta, da sempre, con la più generale valutazione delle politiche fiscali degli Stati membri e dell’esistenza di sistemi che possano, anche solo astrattamente, legittimare policies della specie.

Continua la lettura »
Avv. Luigi Ferrajoli 15 Luglio 2021

Il d.Lgs. 75/2020, di recepimento della Direttiva PIF, funzionale alla lotta contro le frodi che ledono gli interessi finanziari dell’UE, ha inserito i reati di contrabbando doganale nel catalogo degli illeciti presupposto della responsabilità amministrativa degli enti ai sensi del d.Lgs. 231/2001.

Continua la lettura »

Nelle Linee Guida per la costruzione dei Modelli di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del d.Lgs. n. 231/01, emanate da Confindustria alla fine dello scorso mese di giugno, sono state tracciate, a distanza di quasi un decennio dalle ultime indicazioni di prassi, tutte le più importanti novità in materia, ancorate alle principali riforme normative intervenute negli ultimi anni.

Tra le disposizioni caratterizzate da maggiore portata innovativa spicca sicuramente quella imposta dall’introduzione dei reati fiscali tra gli illeciti presupposto.

Continua la lettura »
Avv. Luigi Ferrajoli 23 Giugno 2021

L’entrata in vigore del Codice, originariamente prevista a decorrere dal 15 agosto 2020 e applicabile con riferimento ai procedimenti avviati successivamente a quella data, a seguito della grave crisi epidemiologica da COVID-19, è stata rinviata al 1° settembre 2021.

Continua la lettura »

La lettera dell’art. 2556, co. 2, stabilisce le formalità attraverso cui, per le imprese soggette a registrazione, deve avvenire il trasferimento della proprietà o del diritto di godimento di un’azienda.

Il particolare, regime di pubblicità previsto dal Legislatore, secondo cui detti atti di trasferimento devono essere redatti per atto pubblico o per scrittura privata autenticata, attribuisce speciale rilievo alla traslazione delle licenze delle autorizzazioni funzionali allo sfruttamento economico del diritto traslato.

Continua la lettura »

Il rapporto intercorrente tra il sequestro di partecipazioni societarie ed il sequestro d’azienda rappresenta, a tutt’oggi, una delle questioni più spinose in materia di diritto penale dell’impresa.

Va premesso, anche in ragione dell’orientamento palesato dalla giurisprudenza di legittimità, che il sequestro di partecipazioni societarie non ha come automatica conseguenza quello dell’azienda, circostanza che ricorre solo nei casi che rientrano nel perimetro di operatività dell’art. 41 d.Lgs. n. 159/2011 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione).

Continua la lettura »
Avv. Luigi Ferrajoli 5 Giugno 2021

Le vicende societarie possono essere spesso esposte a fenomeni di riciclaggio, specie nelle occasioni, seppur normativamente concesse, di accesso a risorse finanziarie dei propri soci.

Continua la lettura »